Home page
Chi siamo Catalogo Ricerca Acquisti Periodici Contatti Link
Home page Novità Collane Recensioni Notiziario

Cadmo è nata a Roma nel 1975. Era una casa editrice che si occupava soprattutto di filosofia.

Nel 1991 fu portata a Fiesole, da Mario Casalini che la fece diventare uno spazio per le discipline umanistiche affrontate da studiosi di differente nazionalità.

Nacquero così le collane storiche «Il confronto» e «Polìmnia» che, ospitando saggistica interdisciplinare, hanno avuto il merito di porre vicini modi anche molto diversi di leggere testi e di analizzare problemi. Per anni questo carattere internazionale e interdisciplinare appunto ha rappresentato la connotazione principale della nostra casa editrice. Da questa esperienza è ulteriormente maturata la convinzione che i temi “tradizionali” possono avere prospettive nuove. Per esempio la letteratura. Perché non creare – ci siamo chiesti – uno spazio di riflessione specificamente dedicato agli scrittori che scrivono oggi, scommettendo su libri che mettono a confronto scritture critiche e scritture creative senza prefiggersi di definire nuovi canoni, ma solo “allineando” quelle esperienze per poter cominciare a inquadrare il misterioso oggetto della narrazione? È nata così «Scritture in corso».

E dato che ci piacciono le “nicchie” abbiamo pensato a «Letteratura italiana antica», collana che si occupa della letteratura italiana dalle origini all’età del Magnifico. Ma vorremmo segnalare la «Bilenchiana» attraverso la quale, di anno in anno, continuiamo a ricordare Romano Bilenchi, la sua opera, la cultura a lui contemporanea. E ancora «Esedra» (raffinata negli intenti e nell’aspetto) dove punti di vista differenti si confrontano sulle arti e su gli aspetti della cultura moderna e contemporanea.

Siamo tornati alla filosofia, una filosofia che affronta i problemi più attuali, con la nuova serie «L’orizzonte della filosofia». E’ una collana che dopo il volume del matematico Imre Toth, Essere ebreo dopo l’Olocausto del 2002, presenterà quest’anno il suo secondo volume dedicato a Wittgenstein. E insieme alla filosofia abbiamo recuperato anche la musica: «Discanto», la sigla editoriale che negli anni Ottanta fu realizzata da Mario Casalini, è tornata come collana a Fiesole e riprende adesso la sua attività.

Alle storie del cinema nella loro prospettiva di espressioni di spunti dell’immaginario e della cultura contemporanea si rivolge la collana «Il cinema e le idee», che è stata diretta fino a adesso da Fernaldo Di Gianmatteo recentemente scomparso. Insomma con piccole presenze la nostra idea è quella di intervenire sui temi della cultura contemporanea, per quanto possiamo, senza alcuna pretesa, solo per dire la nostra e suscitare commenti, di qualsiasi tipo ovviamente, perché è per questo scambio che crediamo che i libri debbano essere pubblicati.

Ed ecco ora «pop-up». Dalla volontà di creare una collana di narrativa italiana che dia ampio spazio al racconto di storie e abbia un occhio di riguardo per la scrittura è nato il progetto di «pop-up». Le uscite previste per il 2005 sono sei, tutte di autori esordienti. Tutti autori italiani. La collana raccoglierà storie di una generazione variegata e complessa, quella dei trenta-quarantenni di oggi, con la loro visione e il loro punto di vista sulla realtà. In questa prospettiva rientra anche la narrativa di autori migranti, ma ci sarà spazio anche per i testi di genere (giallo, fantastico). Saranno libri che racconteranno (ci piace ripeterlo): che faranno riconoscere, sorprendere, innamorare il lettore.

Ma Cadmo non abbandona la sua attenzione per le edizioni di ricerca, nel campo soprattutto delle discipline umanistiche, e continua ad accogliere nel proprio catalogo quelle pubblicazioni che sono espressamente esito del lavoro accademico. E a compendio di questo indirizzo si pone la scelta di Cadmo di presentare parte del proprio catalogo appunto all’interno del primo database di full-text di letteratura accademica di ricerca nel campo delle discipline umanistiche e delle scienze sociali in lingua italiana: «Torrossa» (http://www.torrossa.it) che la Casalini Libri mette a disposizione di biblioteche e università. Per l’utenza privata l’accesso al catalogo eBook Cadmo è previsto da http://www.torrossa.it/cadmo.
Lì i nostri libri, anche quelli esauriti, sono ricercabili e scaricabili, suddivisi in parti, a pagamento (un servizio che costa poco più di una fotocopia).

Un profilo, dunque, quello di Cadmo, che vuole presentare un’attività editoriale a tutto tondo, dove sperimentazione e nuove proposte vanno insieme a testi di ricerca e cultura umanistica. Un’idea editoriale che ci appassiona.

Per questo vogliamo proporvela.